contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Altre informazioni

Tomografia Computerizzata (TC) spirale multistrato, esami:
cranio, orbite, massiccio- facciale, seni paranasali, orecchio, ipofisi, temporo-mandibolare, colonna, angio-TC intracranica e vasi del collo, TC-perfusione, cisterno-TC.
La Tomografia computerizzata (TC) è un esame diagnostico che, impiegando una complessa apparecchiatura a raggi X, consente di ricostruire al computer "sezioni" della regione corporea indagata. Da questo il nome di "tomografia" che significa "immagine in sezione". Esistono inoltre programmi per ricostruzioni specifiche a seconda del distretto indagato (MPR, MIP,VR).
Il paziente viene invitato a sdraiarsi sul lettino, a rilassarsi e a ridurre al minimo i movimenti volontari. L'esecuzione dell'esame non supera generalmente i 5-10 minuti, mentre la ricostruzione delle immagini richiede un tempo maggiore. Il lettino su cui il paziente è sdraiato viene fatto scorrere all'interno di una struttura (gantry) molto larga, che contiene la strumentazione necessaria all'acquisizione dei dati per l'elaborazione delle immagini.
Per rendere meglio analizzabili le strutture anatomiche in esame, spesso si ricorre al mezzo di contrasto, a base di iodio, che viene somministrato per via endovenosa. Possono verificarsi transitori effetti collaterali, come sensazioni di calore e nausea, o modeste reazioni allergiche al mezzo di contrasto. L'indagine non procura alcun dolore. Durante l'esecuzione dell'esame il personale sanitario è sempre presente.

Risonanza Magnetica (RM), esami:
cranio, orbite, massiccio-facciale, seni paranasali, orecchio, ipofisi, temporo-mandibolare, colonna, angio-RM intracranica, angio-RM dei vasi del collo e dei seni venosi, RM diffusione, RM perfusione, RM funzionale, RM flusso liquorale.
La Risonanza Magnetica è una moderna tecnica diagnostica utilizzata in medicina che fornisce immagini dettagliate del corpo umano. Con questa tecnica molte patologie del cranio e della colonna possono essere visualizzate e quindi facilmente diagnosticate. La RM utilizza onde di radiofrequenza in un campo magnetico e pertanto non fa uso di raggi X.
Si ottengono immagini di "sezioni" indifferentemente nei tre piani dello spazio con anche la possibilità di una visione tridimensionale del distretto corporeo esaminato che, in breve tempo, viene visualizzato su un monitor televisivo. Spesso si ricorre al mezzo di contrasto paramagnetico (non a base di iodio), somministrato per via endovenosa, per meglio identificare le eventuali alterazioni patologiche. Durante l'esecuzione dell'esame il personale sanitario è sempre presente.

Angiografia diagnostica e interventistica: viene effettuata solo in regime di ricovero presso la Struttura che richiede la prestazione.
L'esame viene effettuato, usualmente, attraverso la puntura dell'arteria femorale incannulando, mediante speciali cateteri, le arterie del distretto cranio-spinale da esaminare, e iniettando il mezzo di contrasto (a base di iodio). Le immagini radiografiche vengono ottenute a un ritmo di circa 2-3-6/sec.
Nel corso dell'indagine raramente possono verificarsi transitori effetti collaterali, come sensazioni di calore e nausea, o modeste reazioni allergiche al mezzo di contrasto. Durante l'esecuzione dell'esame il personale sanitario, con assistenza dell'anestesista-rianimatore, è sempre presente.

Attività diagnostica: angiografie cerebrali, tronchi epiaortici e midollari.

Attività interventistica:

  • embolizzazione di aneurismi intracranici
  • test di occlusione e occlusione permanente dell'arteria carotide interna e dell'arteria vertebrale, per patologia aneurismatica e tumorale del basicranio
  • embolizzazione di fistole artero-venose durali, carotido-cavernose e vertebrali
  • embolizzazione di angiomi facciali
  • embolizzazione di tumori cranio-spinali ipervascolarizzati
  • embolizzazione di malformazioni vascolari arterovenose cerebrali e midollari
  • angioplastica e stent dei tronchi epiaortici, dell'arteria carotide, dell'arteria vertebrale, nei settori extracranico e intracranico
  • trattamento endovascolare dell’ictus ischemico acuto in ambito carotideo e vertebro-basilare
  • terapia endovascolare del vasospasmo post-emorragia subaracnoidea
  • angiografia intraoperatoria in corso di interventi neurochirurgici

Diagnostica e interventistica spinale:

  • biopsie vertebrali
  • vertebroplastica per il trattamento di lesioni osteoporotiche e oncologiche
  • ozonoterapia intradiscale e paraforaminale
  • patologia delle faccette articolari
    L'attività terapeutica vascolare e spinale è il frutto di decisioni interdisciplinari, prese in particolare con la collaborazione di tutto il Dipartimento di Neuroscienze.

Ritiro referti:

Al momento dell'esecuzione dell'esame viene consegnato al paziente indicazione sulla sede, la data, gli orari e le modalità per il ritiro del referto e della documentazione.
Il referto, predisposto in busta chiusa, può essere ritirato dall'utente stesso o da persona da lui delegata (riservatezza della documentazione clinica).

Lo sportello ritiro referti è ubicato al Piano terra della "Piastra servizi" ed è aperto da lunedì a venerdì dalle 11 alle 16 e sabato dalle 8 alle 12.

E’ possibile ritirare i referti anche tramite gli sportelli polifunzionali.

Orario ricevimento medici

Informazioni al paziente
I Medici della Struttura Complessa di Neuroradiologia sono sempre a disposizione, previo contatto telefonico, per eventuali chiarimenti in merito all'esame effettuato. Al fine di completare il quadro clinico del paziente è utile consegnare accertamenti diagnostici precedenti, relazioni cliniche di specialisti o del medico curante e tutta la documentazione sanitaria utile al caso, specie se in presenza di riferito stato allergico.

 

torna all'inizio del contenuto