contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

A chi è destinato il servizio

Agli operatori del settore alimentare, che intendono avvalersi del parere preventivo di conformità ai requisiti generali previsti dal Reg. CE 852/2004 ed eventualmente a quelli specifici previsti dal Reg. CE 853/2004 per l’attivazione di stabilimenti soggetti a registrazione o riconoscimento che trattano alimenti di origine animale.

Come procedere:

Presentare richiesta di parere preventivo per stabilimenti che trattano/producono alimenti di origine animale utilizzando il modulo allegato (richiesta di parere preventivo per stabilimenti che trattano alimenti di origine animale);
  • la richiesta deve essere presentata presso gli Uffici Territoriali della Struttura Complessa di Igiene degli Alimenti di Origine Animale, con un anticipo di almeno 7 giorni dalla data in cui si intende sottoporre la documentazione alla verifica o si intenda ricevere il sopralluogo in loco;
  • allegare alla richiesta la ricevuta di avvenuto versamento del contributo dovuto ai sensi del tariffario regionale vigente (codice 11) e versato secondo le seguenti modalità:
    • versamento sul c.c. postale n. 12238192  o bonifico su IBAN n. IT 19 J 07601 10600 000012238192
    • intestato a “A.S.L. 2 Sistema Sanitario Regione Liguria Servizio Tesoreria Attività Commerciali e Assimilate – S.U.A.P. Piazzale Amburgo 1 17100 – Savona”
    • causale del versamento: “Richiesta parere preventivo”
    • importo da versare: consultare tariffario aggiornato

Azioni a seguire da parte della S.C. Igiene degli Alimenti di O.A.

  • Al ricevimento della richiesta il Veterinario Ufficiale incaricato del procedimento concorda con l’interessato la data e l’ora in cui esaminare la documentazione prodotta ed effettuare l’eventuale sopralluogo in loco, se richiesto.
  • Dopo aver effettuato con l’interessato la valutazione della documentazione e dopo l’eventuale sopralluogo, il Veterinario Ufficiale procede a redigere e a rilasciare il parere preventivo di conformità ai requisiti previsti dal Reg. CE 852/2004 e/o dal Reg. CE 853/2004 per lo stabilimento interessato, indicando le eventuali misure correttive ritenute necessarie.

Tempi medi di risposta

  • 7 giorni dal ricevimento della richiesta di parere preventivo per concordare la data per la valutazione della documentazione e per l’eventuale sopralluogo;
  • 30 giorni dalla data concordata per la valutazione della documentazione e/o per l’eventuale sopralluogo, per rilasciare il parere preventivo di conformità ai requisiti previsti dal Reg. CE 852/2004 e/o dal Reg. CE 853/2004 per lo stabilimento interessato.

Moduli e documentazione allegata

Norma di riferimento

  • CE 852/2004
  • CE 853/2004

 

torna all'inizio del contenuto