contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

A chi è destinato il servizio

Agli Operatori del Settore Alimentare che intendono richiedere il controllo sanitario da parte della Struttura Complessa Igiene degli Alimenti di Origine animale su partite di prodotti alimentari al fine del rilascio di specifica certificazione di non idoneità al consumo alimentare umano e contestualmente dell’invio alla distruzione/diversa destinazione d’uso ai sensi della vigente normativa.

Come procedere

Presentare richiesta di controllo sanitario sulla partita di prodotti alimentari non più idonei al consumo alimentare umano e destinati alla distruzione/diversa destinazione d’uso utilizzando l’apposito modulo allegato (Richiesta di valutazione alimenti di origine animale non più idonei al consumo alimentare) agli uffici dei Distretti Territoriali della S.C. Igiene degli Alimenti di Origine Animale riportati.

La richiesta dovrà contenere in allegato:

  • l’elenco delle sostanze alimentari da distruggere recante almeno il peso di ciascuna tipologia di alimento, il peso totale della partita, la dichiarazione del valore totale della partita da distruggere, redatto come da modello fac-simile allegato (Elenco dei prodotti alimenti di origine animale non più idonei al consumo alimentare e dichiarazione del loro valore monetario)
  • la ricevuta di avvenuto versamento del contributo dovuto ai sensi del tariffario regionale vigente (codice 14) e versato secondo le seguenti modalità:
    • versamento sul c.c. postale n. 12238192  o bonifico su IBAN n. IT 19 J 07601 10600 000012238192
      • intestato a “A.S.L. 2 Sistema Sanitario Regione Liguria Servizio Tesoreria Attività Commerciali e Assimilate – S.U.A.P. Piazzale Amburgo 1 17100 – Savona”
      • causale del versamento: “Richiesta Certificato Sanitario di Prodotti Alimentari destinati alla distruzione”
      • importo da versare: pari al 2% del valore monetario della partita di alimenti da distruggere dichiarato dall’interessato (tale importo non dovrà comunque essere inferiore, ne’ superiore alle somme indicate nel tariffario aggiornato
  • la comunicazione delle modalità di consegna, ivi comprese data e ora, alla ditta autorizzata al ritiro delle partite di Sottoprodotti di Origine Animale o di rifiuti speciali ai fini della distruzione.

Azioni a seguire da parte della S.C. Igiene degli Alimenti di Origine Animale

  • Il personale delle S.C. che riceve la richiesta, dopo averne valutato la completezza formale, esegue un sopralluogo presso la sede di detenzione della partita di alimenti, ne accerta la non conformità al consumo alimentare umano, verifica la corretta identificazione come Sottoprodotti di Origine Animale e l’igienica segregazione di tali derrate alimentari non conformi al consumo umano al fine delle prevenzione di ogni possibile forma di contaminazione, concorda con l’OSA le modalità di distruzione o di consegna a ditta autorizzata agli effetti della vigente normativa al ritiro delle partite di sottoprodotti di origine animale o di rifiuti speciali, ivi comprese data e ora, al fine di presenziare al momento della consegna. In occasione del sopralluogo effettuato per presenziare alla spedizione dei prodotti alimentari non conformi, il personale addetto acquisirà copia del documento commerciale rilasciato dalla Ditta riconosciuta ai sensi del Reg. (CE) n. 1069/2009 (ex Reg. CE n. 1774/2002) o copia del formulario smaltimento rifiuti speciali.
  • Al termine degli accertamenti sopra descritti la S.C. rilascia all’interessato, per gli usi consentiti dalla legge, il certificato di non commestibilità e di distruzione volontaria di prodotti alimentari

Tempi medi di risposta

48 ore dal ricevimento della richiesta

Modulistica utile

Norma di riferimento

  • Legge n. 283/1962;     DPR n. 327/1980;     Regolamento (CE) n. 1069/2009.

torna all'inizio del contenuto