contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Struttura Complessa Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (I.A.N.) afferente al Dipartimento prevenzione

Direttore ff: Dott.ssa Paola Sfacteria
Sede: Via Collodi 13, Savona
Tel. 019 840 5911
Fax 019 8405944
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sedi:
Distretto Albenganese: Via Trieste - Albenga Tel. 0182 546256 - Fax 0182 546202
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Distretto Valbormidese: c/o Ospedale di Cairo Montenotte 019 5009619 - Fax 019 5009621
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Distretto Savonese: Via Collodi - Savona Tel. 019 8405911/5791 - Fax 019 8405944
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Struttura Complessa Igiene Alimenti e Nutrizione ha il compito di prevenire i danni alla salute legati all'alimentazione, attraverso la tutela della sicurezza alimentare e la diffusione di stili alimentari corretti.
Le funzioni dell'S.C. IAN si sviluppano attorno a due aree funzionali:

  • Igiene degli Alimenti : si occupa del controllo igienico ufficiale di alimenti e bevande non di origine animale, ivi comprese le acque potabili e le acque minerali, e delle aziende del settore alimentare; inoltre interviene nei casi di tossinfezione alimentare, offre consulenza per il consumo dei funghi.
  • Igiene della Nutrizione : si occupa prevalentemente di divulgare corrette abitudini alimentari nella popolazione.

Area Igiene degli Alimenti: competenze

  • Registrazione in anagrafe delle imprese alimentari (art.6 Reg. CE 852/2004)
  • Rilascio di pareri preventivi per la realizzazione di imprese alimentari.
  • Rilascio di certificazioni ufficiali relative ad alimenti non di origine animale
  • Controllo ufficiale dei prodotti e delle aziende alimentari: vigilanza igienico-sanitaria nelle imprese alimentari, anche a seguito di segnalazione, e campionamenti di alimenti e bevande non di origine animale. I controlli riguardano anche gli stabilimenti che nella Provincia imbottigliano acque minerali naturali.
  • Tutela delle acque destinate al consumo umano: effettuazione dei controlli previsti dalle normative vigenti sulle fonti di alimentazione degli acquedotti pubblici, sulle acque superficiali utilizzate a scopo potabile, sull'acqua erogata dalle reti di distribuzione nei punti in cui è fornita all'utenza.
  • Sorveglianza epidemiologica delle infezioni, intossicazioni, tossinfezioni di origine alimentare: effettuazione di indagini, per gli aspetti di competenza, in occasione di casi sospetti od accertati, di malattie correlabili con un veicolo alimentare, al fine di individuare tempestivamente le fonti di rischio e limitare sia ulteriori casi nell'episodio che il ripetersi di episodi analoghi.
  • Prevenzione delle intossicazioni da funghi: svolge funzioni di controllo dei funghi epigei spontanei posti in commercio, consulenza per i raccoglitori privati, rilascio di certificato di abilitazione per la vendita dei funghi, supporto ai Presidi Ospedalieri in caso di intossicazione da funghi, informazione ed educazione sanitaria, attraverso l'Ispettorato Micologico.
  • Informazione ed educazione sanitaria sull'igiene degli alimenti e delle preparazioni alimentari: attività fondamentale nel campo della prevenzione che si può; realizzare attraverso campagne informative, opuscoli illustrativi, utilizzo dei mezzi di comunicazione.

Area Igiene della Nutrizione: competenze

  • Sorveglianza nutrizionale: raccolta mirata di dati epidemiologici, consumi ed abitudini alimentari, rilievi dello stato nutrizionale della popolazione.
  • Interventi di prevenzione nutrizionale: diffusione di conoscenze per la promozione di stili alimentari corretti rivolti alla popolazione e a gruppi di popolazione mediante la formazione, l'informazione, l'educazione sanitaria
  • Interventi nutrizionali per la ristorazione collettiva: indagini nutrizionali sulla qualità dei pasti forniti, predisposizione, verifica e controllo di tabelle dietetiche proposte nel settore della ristorazione collettiva, consulenza sui capitolati per i servizi di ristorazione.
  • Interventi di consulenza nutrizionale e di promozione della qualità nutrizionale: attività rivolte alle aziende alimentari, al personale del settore della ristorazione, collaborazione con strutture specialistiche e medici di medicina generale.

Sorveglianza nutrizionale: raccolta mirata di dati epidemiologici, consumi ed abitudini alimentari, rilievi dello stato nutrizionale della popolazione.

Partecipazione ai progetti nazionali di sorveglianza nutrizionale:

  • "OKkio alla Salute": consente di descrivere la variabilità geografica e l'evoluzione nel tempo dello stato ponderale dei bambini delle scuole primarie (6-10 anni), degli stili alimentari, dell'abitudine all'esercizio fisico e delle eventuali iniziative scolastiche favorenti la sana nutrizione e l'attività fisica. Avviato per la prima volta nel 2008, ha una periodicità di raccolta dati biennale ed è dunque stato ripetuto nel 2010. L'iniziativa fa anche parte del progetto dell'OMS Europa "Childhood Obesity Surveillance Initiative".
    www.okkioallasalute.it e Report Liguria Okkio
  • "Zoom 8" condotto dall'INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) nel 2009, è nato dall'esigenza di approfondire alcune informazioni sui bambini della scuola primaria emerse grazie a OKkio alla SALUTE. In particolare, Zoom8 ha esaminato le differenze tra le varie aree geografiche italiane caratterizzate da diverse prevalenze di sovrappeso e obesità nei bambini (studio su 6 regioni italiane: 2 Nord - tra cui Liguria -, 2 Centro, 2 Sud)

Interventi di prevenzione nutrizionale: diffusione di conoscenze per la promozione di stili alimentari corretti rivolti alla popolazione ed a gruppi di popolazione mediante la formazione, l'informazione, l'educazione sanitaria.

Popolazione con patologia:

Popolazione generale:

Collaborazioni con enti, associazioni e scuole.

Interventi nutrizionali per la ristorazione collettiva: indagini nutrizionali sulla qualità dei pasti forniti; predisposizione, verifica e controllo di tabelle dietetiche proposte nel settore della ristorazione collettiva; consulenza sui capitolati per i servizi di ristorazione.

  • Progetto anziani (2006-2008): sorveglianza nutrizionale sui consumi alimentari degli anziani ospiti di strutture residenziali (RP e RSA) della Provincia, valutazione critica dei menù in uso presso le strutture interessate, formazione degli operatori di cucina e di sala (mediante specifici corsi), diffusione dei dati emersi a mezzo di convegno pubblico: L'alimentazione dell'anziano in struttura residenziale.

Interventi di consulenza nutrizionale e di promozione della qualità nutrizionale: attività rivolte alle aziende alimentari, al personale del settore della ristorazione, collaborazione con strutture specialistiche e medici di medicina generale.

torna all'inizio del contenuto